Questa ricetta si chiama così perché la forma ricorda una nuvola ma anche per la sua consistenza che è davvero soffice.

L’uovo nuvola è una valida alternativa al classico uovo ad occhio di bue, con dei vantaggi formidabili dal punto di vista nutrizionale.

Innanzitutto in questa preparazione non vengono utilizzati grassi per la cottura, ma è possibile condire a crudo il nostro uovo con un filo di olio extra vergine di oliva, pepe e timo.

Seconda cosa: montando l’albume e cuocendo solo alla fine il tuorlo, garantiamo sofficità al piatto e la giusta consistenza al tuorlo, migliorando la digeribilità e l’assimilazione dei nutrienti.

È altresì doveroso ricordare che l’uovo è un alimento da preferire senza remore in qualsiasi tipo di alimentazione:

  • se stiamo seguendo un piano dietetico, perché presenta pochissime calorie;
  • se siamo degli sportivi, perché è l’alimento con il migliore valore biologico;
  • se abbiamo problemi di ipercolesterolemia, perché è ormai ritenuto valido dalla comunità scientifica che le uova in un regime alimentare vario ed equilibrato non alterano il profilo ematico dei lipidi.

 

A cura del Dott. Emanuele Alfano, Biologo Nutrizionista.

Difficoltà
Tempo di preparazione
15 minuti
Portate
2 persone

Ingredienti

  • 4 uova
  • Pepe
  • Timo
  • Un filo di olio extra vergine d’oliva

Preparazione

Per preparare il nostro uovo nuvola, iniziamo dividendo i tuorli dagli albumi, montiamo questi ultimi con un pizzico di sale e teniamo da parte i tuorli interi.

Quando i bianchi saranno ben montati, mettiamoli su una teglia con della carta forno formando 4 palline e praticando un alloggio al centro. Cuociamoli per 8 minuti a 180º C.

Rimuoviamo gli albumi dal forno, aggiungiamo i tuorli nel foro centrale e cuociamoli per 2 minuti e 30. Serviamo con del pepe, timo e un filo di olio extra vergine d’oliva.


Confindustria Salerno
Progetto realizzato con
Piantagrani