Questo detto invita a vivere il presente e ciò che esso offre, fosse anche qualcosa di modesto, perché sicuro e certo. Sprona a non inseguire progetti più grandi e dal risultato incerto e rischioso.

In questa frase si cela spesso un atteggiamento nei confronti della vita: accontentarsi o rischiare? Accontentarsi dell’uovo di oggi o aspettare, avere pazienza e prepararsi ad avere una gallina domani?

Da dove nasce questo modo di dire?

Non è sempre facile individuare il momento in cui un modo di dire diventa popolare. Per il detto “Meglio un uovo oggi che una gallina domani” si ipotizza che sia stata la commedia per il teatro di Carlo Goldoni, La locandiera – 1753, a dare il via a questa espressione.

Siamo al terzo atto. Il Marchese di Forlipopoli dice, rivolgendosi a Mirandolina, per convincerla a sposare il Cavaliere di Ripafratta: “è meglio un uovo oggi, che una gallina domani. Sposatevi ora, e vi do subito dodici zecchini”.

 

Leggi anche:


Confindustria Salerno
Progetto realizzato con
Piantagrani