La data di scadenza delle uova si calcola aggiungendo 28 giorni alla data di deposizione. Per facilitare l’individuazione di questo termine, e allo stesso tempo tutelare il consumatore, su ogni confezione viene riportata la data entro la quale è preferibile consumare le uova, con la dicitura: “Da consumarsi preferibilmente entro il…”. La stessa data può essere riportata anche sul guscio dell’uovo.

Rispettando questa indicazione, il consumatore viene messo al riparo da eventuali rischi di contaminazioni e può gustare il prodotto in tutta sicurezza.

Secondo le indicazioni dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare – EFSA, consumare le uova dopo il termine indicato sulle confezioni, espone ad un maggiore rischio di contrarre la Salmonella.

 

Risposta a cura del Dott. Fabrizio Russo, Medico Veterinario – specializzato in ispezione degli alimenti di origine animale.

Leggi le domande precedenti:

 

Continua a seguirci su www.agriovo.com, la prossima settimana arriverà la risposta ad un’altra domanda!

Se hai curiosità, scrivici pure nei commenti. Sottoporremo la tua domanda al nostro esperto.


Confindustria Salerno
Progetto realizzato con
Piantagrani